BioPhotoFestival 2017: Conferenze

Sabato 23 Settembre 2017

ore 11:15 - 12:00

Incontro con l'autore/fotoeditor - Keith Wilson (AUSTRALIA) - www.keithwilsonmedia.com

"Remembering Elephants​"

Difficile credere che l'elefante africano sia in via di estinzione. Ma i fatti parlano da sé:

• Un elefante viene ucciso dai bracconieri d'avorio ogni 15 minuti - più di 30.000 ogni anno;
• Ad oggi vengono uccisi più elefanti di quelli che nascono;
• A tassi attuali di bracconaggio, l'elefante africano sarà estinto in meno di 20 anni.

Remembering Elephants, è un libro fotografico pubblicato per la raccolta di fondi per combattere la vendita dell'avorio. Il libro presenta immagini mozzafiato di elefanti africani selvatici. Le immagini sono state donate da 65 tra i più importanti fotografi del mondo, tra cui otto vincitori del prestigioso concorso Wildlife Photographer of the Year.
Alcuni dei fotografi che hanno generosamente donato immagini per Remembering Elephants sono: Frans Lanting, Art Wolfe, Theo Allof, Jonathan e Angela Scott, Federico Veronesi, Brent Stirton, Marina Cano, Melissa Groo, David Lloyd, Michael Poliza, Marsel van Oosten e Greg du Toit.
Keith ci rivelerà come l'azione unita di tanti fotografi naturalisti possa contribuire a salvare questi sorprendenti e intelligenti animali per le generazioni future. Tutti i proventi della vendita di Remembering Elephants verranno utilizzati per combattere i bracconieri d'avorio e proteggere gli elefanti, tramite il nostro partner, la Born Free Foundation.

Foto giornalista e scrittore, Keith Wilson è l'editore di Remembering Elephants ed è l'ex redattore della rivista Amateur Photographer e fondatore di Outdoor Photography, che ha curato dal 2000 al 2007, e Wild Planet, la prima rivista digitale dedicata al mondo alla fauna selvatica.
Oggi è famoso per le sue interviste con maestri moderni come Sebastiao Salgado, Jim Brandenburg, Steve Winter, Britta Jaschinski, Audun Rikardsen, Frans Lanting e Jasper Doest.

È redattore di libri di fotografici, specializzato in fauna, paesaggio e ambiente, ed è autore di due libri sulla fotografia di viaggio. Nel 2011, Keith è stato nominato membro della Royal Geographical Society e nel 2015 è stato membro della giuria del concorso GDT European Wildlife Photographer of the Year


ore 15:30 - 16:30

Incontro con il fotografo - Theo Bosboom (NED) - www.theobosboom.nl

“Alla ricerca della wilderness” - Theo Bosboom ci presenta il risultato di 10 anni di lavoro alla ricerca della wilderness nella natura dell'Islanda, che ha visitato più di 30 volte, e nel suo Paese di origine, densamente popolato e dove è quasi impossibile trovare un ambiente naturale. Il suo è anche un viaggio creativo: Theo cerca sempre nuove prospettive e ha sviluppato un suo stile riconoscibile per la sua grande attenzione ai dettagli della natura.

Theo Bosboom è un fotografo professionista specializzato in foto di natura e di paesaggio. Nel 2013 abbandona la carriera legale di successo per inseguire il suo sogno e diventare un fotografo professionista. Per Theo la fotografia naturalistica è il modo migliore per godere delle meraviglie della natura ed esprimere la propria creatività.
Le sue fotografie sono regolarmente pubblicate su riviste come il National Geographic (edizione olandese), GEO e Outdoor Photography. È vincitore di numerosi concorsi fotografici internazionali e ha pubblicato due libri fotografici: Iceland pure (2012) e Dreams of wilderness (2015). Organizza viaggi fotografici in Nord Europa e Spagna dove ama condividere con altri la sua passione.

Proiezione fotografica e dibattito.


ore 18:00 - 19:30

Cerimonia di premiazione BioPhotoContest 2017

Presso la tendostruttura, accesso gratuito.

• Proiezione multivisione “Le Foreste Boreali” - immagini semifinaliste alla competizione 2017

• Cerimonia di premiazione

• Cena/buffet di gala. Riservata ospiti.


Domenica 24 Settembre 2017

ore 11:15 - 12:00

“Incontro con l’autore/fotografo” - Emanuele Biggi (GE) - www.anura.it

“Nuove storie dal microcosmo” - Una proiezione fotografica narrata che illustra attraverso alcuni dei più recenti spunti e storie di Emanuele come la natura meno conosciuta e spesso temuta possa essere raccontata per promuoverne la conoscenza e la conservazione”

Emanuele Biggi è un naturalista genovese con un dottorato in Scienze Ambientali Marine.
È fotografo e comunicatore scientifico, specializzato nello studio degli animali più insoliti e meno conosciuti, come rane, ragni, insetti e lucertole. Si occupa di conservazione della Natura e collabora abitualmente con riviste di settore, anche internazionali. Ha collaborato a vario titolo con il Festival della Scienza di Genova. In televisione è stato esperto di animali (Rai Tre, Mediaset, DeA Sapere). Attualmente è conduttore da tre anni della trasmissione GEO in diretta su Rai Tre. È consulente scientifico di Parchi ed aree protette, per i quali svolge studi sulla fauna minore. Nel 2011 una sua foto ha ricevuto il premio “highly commended”nel prestigioso Wildlife photographer of the year, nel 2013 è stato speaker al Wildphotos Symposium presso la Royal Geographical Society, mentre nel 2014 un’altra sua immagine ha vinto il primo premio, categoria Mammiferi, del concorso BigPicture della California Academy of Sciences. Nel 2016 è stato lo speaker al Wildscreen Festival di Bristol organizzato dalla BBC e National Geographic.


ore 14:30 - 16:00

Incontro aperto

“Comunità e turismo, un patto per la salvaguardia e valorizzazione del paesaggio”

Intervengono:

Roberto De Marchi, Sindaco di Budoia

Mariagrazia Santoro, Assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio e Presidente della Fondazione Dolomiti Unesco • “Essere parte del sistema UNESCO”

Marco Tullio Petrangelo, Direttore di PromoTurismo FVG • “Quale turismo per la montagna del Friuli Occidentale”

Gino Martinuzzo, Presidente del GAL Montagna Leader • “Il Cammino di San Cristoforo”